Iliad Maggio 2020

Offerta Iliad 50 Giga

Continua a maggio la mega offerta Iliad da 7,99 euro al mese con dentro ben 50 giga di navigazione. Per il momento il quarto operatore mobile, ormai a quota quasi 6 milioni di clienti, non prevede particolari novità sul fronte prezzi.

Offerta Iliad 50 Giga

In queste lunghe settimane di emergenza coronavirus che hanno visto finalmente iniziare la super chiacchierata Fase 2 seppur tra mille polemiche, sulla telefonia se ne sono continuate a leggere di cotte e di crude anche su iliad. 

Iliad attivissima anche senza nuove tariffe

Come si può anche solo pensare che un operatore telefonico attivissimo come iliad sia fermo o bloccato solo perché non “sforna” costantemente nuove tariffe, nuove opzioni, nuovi servizi spetto anche fantasiosi come hanno sempre fatto i giganti della telefonia?

Semplicemente come abbiamo più volte ribadito, iliad ha pensato a tutti sin dall’inizio lanciando poche ma ottime offerte commerciali unite a servizi, accessori inclusi altrettanto utili e offerti gratuitamente.

Leggi anche: Iliad opinioni. Come funziona?

Non si tratta di parlare bene forzatamente di un operatore ma si di fatti incontrovertibili, in questo momento tutte le risorse di iliad sono riservate all’implementazione di una rete proprietaria che sia sempre più efficiente, stabile e veloce.

Senza una rete efficiente sarebbe inutile lanciare nuove offerte, nuovi servizi che comunque comporterebbero anche maggiori costi per i clienti e anche a questo, converrete, i giganti della telefonia ci hanno abituati.

Qualcuno forse sente la mancanza dei costi nascosti, dei costi a sorpresa, delle rimodulazioni oppure dell’invenzione di nuovi tagli di ricarica con credito dimezzato per far posto ad altri servizi?

Il bello della concorrenza e dell’ampia scelta è che si può sempre cambiare se non si è soddisfatti di un operatore telefonico. Quindi ribadiamo e chiariamo che iliad non è fermo e neanche bloccato.

Intanto continua a essere super valida l’offerta che costa 7,99 euro al mese e comprende 50 Giga con chiamate e sms illimitati verso tutti. I giga sono in 4G e 4.5G. Costo fisso e garantito per sempre e ad oggi, anche questi sono fatti, nessun altro operatore lo mette per iscritto ad oggi, neanche gli ultimi arrivati che sembrano promettere mari e monti.

Seguendo sempre il filo del discorso di iliad ferma, vi ribadiamo che i lavori per l’implementazione della rete proprietaria proseguono, magari non sempre a gonfie vele anche a causa di alcuni rallentamenti causati da piccoli comuni terrorizzati dal 5G ma anche a causa dell’emergenza coronavirus.

Ad oggi si contano già circa 3.000 impianti attivi di proprietà iliad sparsi per il territorio nazionale.

Benedetto Levi chiede normative stabili e trasparenti e basta fake news.

Qualche giorno fa intanto si sono tenute la audizioni in Senato in merito al ddl 1721 a cui hanno partecipato Agcom, Vodafone, Open Fiber, WindTre, Fastweb, Tim e ovviamente iliad nella persona di Benedetto Levi come amministratore delegato dell’azienda.

Benedetto Levi è intervenuto ribadendo il grande successo di iliad in brevissimo tempo in Italia raggiungendo quota 5 milioni di clienti, ribadendo anche gli ingenti investimenti economici per realizzare tutte le infrastrutture di rete e per l’acquisto di nuove frequenze in vista del 5G.

Levi ha voluto chiarire al meglio il quadro della situazione di iliad in Italia e del grosso impatto portato sull’economia italiana anche in virtù delle tante assunzioni del personale in questi due anni di vita della società, richieste di lavoro che continuano a essere attive tra l’altro in tante altre mansioni.

L’ad di iliad ha chiesto, per l’ennesima volta tra l’altro, la stesura di una normativa unica, snella e dai tempi certi per realizzare al meglio le infrastrutture che sono fondamentali per la buona riuscita del business e per garantire una qualità costante nei servizi al cliente.

Sul fronte sempre più problematico 5G e fake news, un binomio ormai molto pericoloso sicuramente più dei presunti pericoli dell’imminente quinta generazione, Levi ha richiesto informazioni chiare per tutti, informazioni corrette da parte di tutti e per tutti.

Ricordando come le fake news possano rallentare se non addirittura pregiudicare la buona riuscita di un progetto innovativo e tecnologico che non può arrestarsi in un paese cosi arretrato come l’Italia dal punto di vista tecnologico e di infrastrutture in tal senso.

Levi ha anche aggiunto quanto segue:

La stessa Commissione Europea si è espressa recentemente ad esprimersi su questo punto, anche a seguito dell’ultimo report della commissione internazionale sulle radiazioni non ionizzanti, confutando molte teorie complottiste, tra le quali l’esistenza di collegamenti di Covid-19 e 5G.

L’amministratore di iliad ha chiesto inoltre anche una maggiore semplificazione per poter realizzare le infrastrutture e anche nell’accaparramento delle varie frequenze spettanti. Insomma poter lavorare nella maniera più snella possibile.

Lascia un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.