Google Stadia: ecco come usare il servizio su tutti gli smartphone

Ecco come far funzionare Google Stadia su tutti gli smartphone

Google Stadia, il servizio di cloud gaming, ha aperto ufficialmente i battenti lo scorso 19 Novembre, ma con alcune limitazioni molto importanti.

Una di queste riguarda proprio il supporto agli smartphone, per ora limitato esclusivamente ai device della famiglia Pixel, con la promessa di estendere la copertura a tutti i dispositivi con sistema operativo Android entro il 2020.

La scena del modding tuttavia non è restata con le mani mano e si è immediatamente mobilitata per scovare una falla nel servizio e renderlo compatibile su tutti gli smartphone.



Una procedura decisamente non ufficiale, e che Google potrebbe tranquillamente abolire nel breve tempo appena si diffonderà online a pieno regime. Utilizzare quindi Stadia su tutti gli smartphone, al di fuori dei Pixel, è dunque possibile, ma richiede due cose in particolare: il root del sistema sul proprio smartphone, l’applicazione di Magisk, e un PC con ADB.

Ecco la procedura esatta:

  1. Aprire MagiskManager e cercare il modulo MagiskHide Props Config
  2. Installare il modulo e riavviare lo smartphone
  3. Collegare il PC allo smartphone con debug USB attivo, aprire il prompt dei comandi o il terminale e aprire ADB. Dopodiché digitare il comando props. Nell’ordine, ecco le scelte da effettuare:
  4. 5 – aggiunge o modifica props personalizzati
  5. n – nuovo prop personalizzato.
  6. ro.product.model – nome del prop personalizzato
  7. Pixel 4 – valore del prop personalizzato
  8. y – accetta le modifiche
  9. n – non riavviare subito il dispositivo
  10. ripetere i passaggi da 4 a 8 impostando però come valore nel passaggio 6 Google.
  11. y – a questo punto si può riavviare il dispositivo

Per verificare se la procedura è andata in porto, è possibile digitare sul terminare i seguenti comandi:

  • getprop ro.product.model
  • getprop ro.product.manufacturer

Cosa offre Google Stadia

Il servizio permette di giocare a tutta una serie di videogiochi senza che sia necessario possedere un PC oppure una console da gaming. I titoli in questo caso vengono proposti direttamente all’interno della server farm di Google, la quale invierà tramite streaming i dati al dispositivo da noi utilizzato. È possibile giocare con Google Stadia tramite varie piattaforme, tra le quali anche il browser di Chrome.

In questa prima fase del lancio la piattaforma digitale sarà disponibile solo previa abbonamento, che ha un costo di 9,99 Euro al mese. Una versione free disponibile per tutti sarà disponibile nel corso del 2020.

Attualmente gli utenti possono già “acquistare” il servizio con la Premiere Edition sul sito ufficiale di Stadia che comprende:

  • Tre mesi di abbonamento a Google Stadia
  • Un buddy pass per invitare un amico a testare il servizio
  • Una Chromecast Ultra
  • Un controller Stadia



Загрузка...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.