Ho Mobile, l’anti Iliad un pò troppo furbo

Sim ho mobile

Anche il lancio del nuovo operatore mobile low cost Ho mobile sta facendo molto parlare di se e per ora stando ai commenti in generale lato social, non in maniera entusiastica, ma si sa gli italiani sono anche un popolo un pò strano, chiedono le novità e poi ne hanno timore e sono pronti a lamentarsene, proprio come accaduto con Iliad.

Ho mobile di proprietà Vodafone è partito subito con l’intento di essere la copia di Iliad, il quarto operatore mobile italiano, con la differenza (non da poco) di essere un operatore virtuale che dovrebbe sfruttare appieno la rete Vodafone e invece nel prospetto informativo riporta delle limitazioni di velocità, quando invece il 4G e il 4G+ hanno velocità molto maggiori.

Un operatore mobile virtuale non sfrutta mai appieno le potenzialità della rete a cui si appoggia, probabilmente per questioni contrattuali e tecniche, forse solo Fastweb rappresenta un pò un’eccezione con il suo 4G pur appoggiandosi a TIM.

La furbizia di Ho mobile non si ferma solo a questo, ma anche nel giocare sulla trasparenza, sulla semplicità e sulla convenienza, inoltre prende esempio da Iliad anche nella presentazione delle sue sim: infatti nella foto che vedete qui in basso, un utente della community Facebook 4fan.it, potete notare come la scheda sembri esattamente quella di Iliad, stesso colore su sfondo totalmente bianco.

Ho mobile sim

E’ vero anche che basandoci sulla grafica del nuovo operatore, dovrebbe adottare a intermittenza vari colori che vanno dal blu, all’azzurro, al viola e cosi via, per cui quella esposta potrebbe anche essere solo una coincidenza anche se ci conferma l’intenzione di voler provare a confondere un pò gli utenti.

C’è della furbizia in tutto ciò e già questo dovrebbe essere un deterrente a non abbonarsi a Ho mobile.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.